loading...

No Freedom, No Rights

Description
No Freedom, No Rights

Nel 2009, Poster4tomorrow ha organizzato il primo concorso non competitivo intitolato “The pencil is mightier than the sword” che aveva come obiettivo la sensibilizzazione su un argomento molto particolare: creare posters  per attirare l’attenzione e agire contro la repressione della libertà di espressione. 

Come recitava il brief: “La libertà di espressione è un diritto che il mondo occidentale dà per scontato. Ma in molti paesi, come l’Iran, persone innocenti sono perseguitate e imprigionate ogni giorno per le loro richieste di democrazia e libertà di stampa o per aver denunciato abusi dei diritti umani.”

(per maggiori informazioni si può visitare il sito posterfortomorrow)

La realizzazione del poster “No freedom,No rights” è stata quasi immediata. La limitazione della libertà di espressione mi ha fatto pensare immediatamente alla condizione femminile. Il burqua, una forma di mortificazione della donna e  rappresentato nella parte sinistra del poster, viene per così dire visto “in negativo” nella parte destra, in cui il viso della donna viene svelato, ma è la bocca ad essere coperta, in modo da far capire che comunque la si voglia vedere, la libertà di espressione viene comunque negata.

Il poster è stato scelto tra i 100 poster vincitori che sono stati esposti in 24 città del mondo a partire dal 10 dicembre 2009 ed è tuttora presente nel sito di Poster4tomorrow.

In Italia il poster è stato esposto alla Triennale di Milano.

Details
Categories: Graphic DesignPoster